Scheda del Libro

Aria de Roma

Dentro di me vive l'orgoglio di essere nato nella città di Ferentino. E' un amore grande, sempre coltivato con impegno. Ferentino è la mia Itaca.
Ma sono anche cittadino Romano da mezzo secolo. Ho sposato una romana, ho quattro figli romani e una banda di nipoti romanissimi. Un mio antenato, il diciannovenne Alessandro Pettorini, cadde nel mese di giugno del 1849 combattendo in difesa della Repubblica Romana ed è ricordato nel sacrario Gianicolense.
Voglio bene a questa città generosa, un po' cialtrona e carica di storia, che mi ha accolto tanti anni fa anche se la sua vita, spesso troppo rumorosa, mi crea qualche insofferenza.
Non mi sono fatto tentare dal vezzo del “romanesco”, ormai desueto nell'uso comune, che per tradizione si esprime con il sonetto, ma ho seguito lo stile libero che mi appartiene e il linguaggio romano contemporaneo.
L'autore

Clicca qui per leggere il frammento